Dal 2004 la sua pittura è concentrata nella produzione tratta da immagini fotografiche scattate sott’acqua, dove riprende tutte le persone che appartengono alla sua vita, dai familiari agli amici. In questa esperienza visiva, Nicola Rotiroti ha provato a cogliere l’esistenza nuda dell’immagine “amniotica” rendendo possibile una sorta di rapimento estatico dello sguardo, offrendo una perfetta immagine dell’istante sospeso, sottratto al divenire, sublimato.

foto quadri Sebastiano Luciano